La sicurezza nella sede scout Stampa
(0 voti, media 0 di 5)
Categoria: ARTICOLI - VITA ALL'APERTO
Inserito 01 Novembre 2012

Trovi altri articoli sul tema della sicurezza nel box a sinistra "LEGGI ANCHE"

 

Anche in sede si possono verificare incidenti più o meno gravi, il più delle volte provocati da incuria o disattenzione. Nella maggior parte dei casi è sufficiente adottare qualche piccolo accorgimento per evitare spiacevoli incidenti:

  • Mantenere sempre la sede ordinata e stipare il materiale ingombrante (tende, legname, fornelli, bombole, ecc…) in apposti spazi;
  • Gli attrezzi da lavoro di riparto e di squadriglia devono essere ben funzionanti e correttamente custoditi;
  • Assicurarsi che non ci siano fili elettrici scoperti e/o prese volanti pericolose;
  • Per ogni evenienza tenere un estintore vicino alla porta d’ingresso della sede;
  • Tenere sempre a portata di mano una cassetta di pronto soccorso con il necessario per piccole ferite;
  • Valutate i pesi e la portata dei soppalchi oltre che il loro stato di manutenzione;

L’autonomia che deve essere data ai ragazzi nello svolgimento di determinate attività (es. la riunione di squadriglia), non deve significare totale assenza di vigilanza e controllo da parte del capo. Pertanto, è sempre auspicabile la sua presenza in sede -o perlomeno quella di un maggiorenne- nei giorni e durante l’orario di utilizzo della stessa da parte dei ragazzi. I genitori devono essere sempre informati sui giorni e sugli orari di inizio e fine delle attività settimanali specificando che in giorni diversi e fuori dagli orari comunicati la sorveglianza non potrà essere garantita. 

 

La condotta richiesta al capo dipende molto dalla situazione concreta e si deve prima di tutto basare su equilibrio e buon senso, accompagnati sempre da una buona dose di prudenza e non avventatezza.

 

Come utilizzare un estintore

 

L’estintore deve essere utilizzato solo in caso di principio di incendio altrimenti chiamare i Vigili del Fuoco al numero 115. Non combattere il fuoco se:

  • Non si conosce che cosa sta bruciando;
  • Il fuoco è già esteso oltre il punto di innesco;
  • Se non si hanno strumenti antincendio adeguati;
  • Se c’è la possibilità di inalare fumo tossico;
  • Se l’istinto dice di non farlo;
  • Se non si è riusciti ad estinguere il fuoco dopo aver scaricato l’estintore uscire immediatamente dall’edificio.

Mantenere sempre alle spalle la via di fuga prima di tentare di estinguere un incendio

 

esti1 Portare l’estintore presso il luogo di intervento quindi Tirare ed estrarre la chiavetta che funziona da fermo. 

Questo sblocca la leva per l’utilizzo e permette all’agente estinguente (polvere o CO2) di fuoriuscire dall’estintore.

esti2

Puntare in basso. 

 

Indirizzare il getto dell’estintore sempre alla base delle fiamme.

esti3

Schiacciare la leva per scaricare l’agente estinguente dall’estintore.

 

Lasciando la presa della la leva il getto si interrompe.

esti4 Passare il getto da destra a sinistra e viceversa con una inclinazione di circa 30°. Muoversi con attenzione verso il fuoco, puntando il getto dell’estintore alla base del fuoco sino al suo spegnimento.

 

Tabella-Scelta-Estintore

 

 

info-i rot4

Associazione Guide e Scouts San Benedetto - Vita all'aperto - Autore: Vincenzo Neto 

 

Controllo Cookies - Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza degli utenti: continuando a navigare sul sito accetti questo utilizzo. Se vuoi saperne di piu' sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi la nostra informativa estesa: privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito

Cookies informazioni