Torna alla HOME

  
 
   
CORRIAMO AI RIPARI
di Vincenzo Neto
Al rientro dai campi e prima di riprendere le attività è d’obbligo effettuare una verifica del proprio equipaggiamento, in modo particolare della tenda. 
Una corretta manutenzione della tenda non solo ne allunga la vita ma soprattutto ne garantisce il perfetto funzionamento e tenuta, specie nei momenti di uso più intenso e prolungato.

Diamo quindi uno sguardo alle operazioni da effettuare.
  • Se la tenda è umida lasciarla aperta per farla asciugare bene;
  • Pulire bene l’interno eliminando ogni residuo di terra e sporco;
  • Per eliminare eventuali macchie non usate solventi ma solo acqua, sapone neutro e una spazzola;
  • Pulite bene i picchetti eliminando i residui di terra, raddrizzateli e sostituite quelli eccessivamente rovinati.
  • Pulite bene la paleria della tenda sostituendo i pezzi che presentano lesioni o piegature.
  • Riporre la tenda in luogo fresco e asciutto.

Questo per quanto riguarda la manutenzione “ordinaria”. 
Purtroppo può succedere di riportare a casa la tenda con strappi, più difficili da sistemare. In questo caso la qualità e resistenza della riparazione dipende molto dal tipo di materiale da riparare. Per il cotone la soluzione è abbastanza semplice in quanto è sufficiente utilizzare una toppa di colore uguale o simile, di sistemarla all'interno della tenda, mai all'esterno, cucendola seguendo la sagoma dello strappo, stando attenti ad eventuali difetti o tirature della stoffa. 

Le tende igloo utilizzano generalmente teli esterni in poliestere alluminato termoisolante. Il poliestere è una fibra che presenta un’ottima resistenza agli agenti atmosferici, alle abrasioni, al calore ed è sufficientemente elastica. La riparazione va quindi fatta con materiali adeguati. La via più sbrigativa ma che consiglio solamente come riparazione di fortuna o per piccoli strappi, è costituita dall’applicazione sullo strappo di una striscia di nastro telato a forte presa. Sono molto buoni quelli della “Team” utilizzati anche per riparazione di vele.

Per riparazioni più durature consiglio di utilizzare il kit “NAS-COAT Seam Sealer” che comprende un sigillante in gel per cuciture corredato da 4 strisce di tessuto in poliestere adesivo. Per la cucitura il filo da utilizzare deve essere di poliestere di ridotto diametro (molto buono il CCC) e può essere acquistato in un comune negozio di articoli da sartoria.


Un altro problema riguarda le strisce termo incollate poste a copertura delle cuciture del telo e che con il tempo tendono a staccarsi. In questo caso bisogna intervenire subito utilizzando un collante specifico. Quelli della “Seam Grip” sono realizzati a questo scopo e sono molto efficaci. 

La riparazione deve essere effettuata con la tenda montata in modo da evitare il formarsi di pieghe e bolle d’aria nelle strisce. 

Per migliorare la resistenza all’acqua del telo tenda possiamo utilizzare un impermeabilizzante spray anche se ne consiglio l’uso solo per tende non più nuove e che hanno evidenziato problemi di tenuta all’acqua.

Per la paleria abbiamo già detto. I pali rotti o anche solamente incrinati (specie quelli in vetroresina) vanno decisamente sostituiti. Esistono in commercio appositi kit (repair kit della Brunner) che comprendono, oltre il materiale per riparazione (colla e toppe) anche 2 pali in vetroresina + elastico.

  

Associazione Guide e Scouts San Benedetto