Torna alla HOME

  

  Introduzione

  La volta celeste

  L'astrolabio

 

 

LA VOLTA CELESTE

Osservando il cielo notturno ci sembra di essere avvolti da una enorme sfera nera sulla quale si proiettano le stelle. la volta celeste.

Alcune stelle ci appaiono pi luminose delle altre e risultano cos pi evidenti. Supponiamo ora di voler memorizzare la posizione di un certo gruppo di stelle in apparenza vicine come quelle in figura: Se proviamo ad unirle con linee immaginarie potremmo cercare di realizzare un disegno. Le figure immaginarie disegnate unendo con linee ideali stelle in apparenza vicine sulla volta celeste sono dette costellazioni.

La volta celeste

Ad un osservatore sulla superficie terrestre, i corpi celesti appaiono proiettati su una sfera immaginaria, detta sfera o volta celeste. La sfera celeste non esiste veramente, ma un modo che l'uomo ha trovato per rappresentare la posizione degli oggetti nel cielo.

Lo zenith rappresenta la direzione dello spazio esattamente sopra il capo dell'osservatore.

Il nadir invece la direzione esattamente opposta. Naturalmente, la direzione dello zenith e del nadir dipendono dal punto in cui si trova l'osservatore.

L'orizzonte il piano immaginario che passa per l'osservatore ed perpendicolare alla direzione dello zenith. Esso ci appare come un cerchio lungo il quale il cielo e la terra si incontrano.

   

Associazione Guide e Scouts San Benedetto